RUMBA, SON e CHA CHA CHA

La Rumba trae origine dalla musica portata a Cuba dagli schiavi africani deportati sull’isola dai colonizzatori spagnoli per la coltivazione di tabacco, caffè e canna da zucchero. Ritmicamente è basata sulle battute che identificano la clave negra.
Si può suddividere in tre categorie: Yambù, Columbia e Guaguancò.
Yambù: “En el Yambù no se vacuna.” Questo è lo stile più antico e lento durante il quale il danzatore imita i movimenti delle persone anziane simulando fragilità. Può essere ballato singolarmente o in coppia ma non è presente il “vacunao” come nel Guaguancò.
Columbia: Si è sviluppata nelle regioni interne dell’isola. E’ cantata in un dialetto composto sia da parole spagnole che africane, tant’è che secondo Gregorio “El Goyo” Hernandez (storico percussionista, cantante e compositore cubano deceduto nel gennaio 2012), la columbia trova le sue radici nei canti e nei ritmi delle tradizioni religiose degli Abakuà. Il ballerino (solitamente uomo) provoca i percussionisti a spingerli a suonare ritmi complessi e veloci che lui esegue attraverso movimenti acrobatici. Talvolta i ballerini posso sfidarsi tra loro per dimostrare forza e agilità.
Guaguancò: E’ il genere più popolare ed è la rappresentazione del gioco di seduzione tra l’uomo e la donna. Le donne hanno il compito di sedurre l’uomo, il quale tenta di “possederle” con il vacunao (movimento eseguito con una mano che tiene un fazzoletto o con un piede rivolto verso le gambe o il bacino della donna). Per difendersi, la donna, tramite una o entrambe le mani o la gonna, copre la parte “colpita” dall’uomo. Musicalmente c’è una sezione cantata spesso basata sull’improvvisazione e la sezione ritmica suonata con le congas, i palitos (tamburi su cui vengono strusciate delle bacchette) e la clave. La parte danzata è detta montuno.


Il Son nasce a Cuba verso la fine dell’Ottocento nelle zone di Santiago de Cuba e unisce la tradizione musicale dei colonizzatori spagnoli ai ritmi africani. Deriva dal Danzòn ed il genere più rappresentativo dell’isola da cui ha poi avuto origine la Salsa. Dopo il lavoro nei campi, i contadini si dilettavano in feste chiamate “changuì” in cui, ballando e cantando, a volte deridevano i padroni aristocratici. L’unione del danzòn (a sua volta derivato dai balli europei) e del ritmo e delle movenze proprie della rumba cubana che i contadini avevano nel sangue, diede origine al Son. Musicalmente, i quattro strumenti originari erano: tres, guiro, bongo e marimbula. Quest’ultima fu poi sostituita con il contrabbasso e si aggiunsero maracas, clave e trombe. Successivamente arrivarono il pianoforte (arrivando al conjunto), timbales, congas, strumenti a fiato e violini facendo, quindi, diventare i conjuntos delle vere e proprie orchestre.

 

Bonus William Hill
Bonus Ladbrokes

Tabard Inn

El Martes Caliente
al Club Tropicana
 
  Tabard Inn Pub

Ronnie Scott's

Il Venerdì latino è solo al Barrio Latino - Ronnie Scott's...
da Ottobre... 
 

A.S.D. Pachanga Scuola di balli Caraibici e Kizomba
P.I. 01385530553 - C.F. 910 512 30 554
Copyright © 2012 Tutti i diritti Riservati

Powered by Warp Theme Framework
Premium Templates